ARTOBLIVION

ARTOBLIVION

ArtOblivion è un mobile game per la fruizione delle opere d’arte ambientato tra il futuro e il presente.

Si rivolge a visitatori di musei e mostre che intendono vivere un’avventura narrativa durante la visita.

ArtOblivion offre al giocatore l’opportunità di scoprire curiosità e di mettere in relazione le opere esposte in un percorso tematico, diverso da quello dettato dalla loro collocazione fisica contingente.

Creare nuovi percorsi di visita interattivi e coinvolgenti 

Le storie sono una parte fondamentale delle nostre vite, sono, infatti, componenti essenziali sia dei nostri processi di comunicazione che di apprendimento.

L’utilizzo della narrazione per massimizzare il livello di coinvolgimento del fruitore è particolarmente indicato nel campo della storia dell’arte e dei beni culturali in quanto le storie integrano in maniera naturale la componente temporale e facilitano la comprensione del contesto in cui un’opera è stata realizzata, delle motivazioni dell’artista e dell’evoluzione di un tema artistico o di una tecnica nel corso del tempo.

Le storie sono anche molto efficaci nel suscitare l’immedesimazione e il trasporto emotivo del fruitore e sono dunque indicate laddove si voglia condurre il fruitore a compiere un percorso (reale o virtuale) tra molteplici elementi (singole opere o punti di interesse).

ArtOblivion presentato al Vigamus

Durante l'evento è stata offerta una panoramica sull’utilizzo della narrazione e del gioco come strumenti per dare vista a percorsi di visita museali coinvolgenti e interattivi.

I partecipanti hanno potuto compiere un percorso di visita interattivo all’interno del Vigamus utilizzando il mobile game ArtOblivion, realizzato da MediaEngeneering grazie al finanziamento ricevuto dalla Regione Lazio nell’ambito del POR FESR LAZIO 2007-2013, avviso pubblico “Creativi Digitali. Sviluppo di idee progetto per una fruizione innovativa dei contenuti culturali. Cultura Futura”.

Guarda le foto dell'evento

Il programma dell'evento

15:00-15:30 Registrazione dei partecipanti
15:30-15:40 Benvenuto e introduzione (Micaela Romanini e Giada Marinensi)
15:40-16:00 Le tecnologie a supporto della fruizione dei Beni Culturali (Carlo Maria Medaglia)
16:00-16:20 I videogiochi come strumento per l'apprendimento (Micaela Romanini)
16:20-16-40 I Musei e le nuove tecnologie (Claudia Matera)
16:40-17:00 Interactive storytelling per i Beni Culturali (Giada Marinensi)
17:00-17:30 Il progetto ArtOblivion (Antonio Franzese, Sergio Frausin)
17:30-18:00 Percorso di visita interattivo all’interno del Vigamus utilizzando il mobile game

Scarica la brochure (PDF)